Assaggio


Un buon assaggio necessita di un perfetto stato psico-fisico, di un ambiente tranquillo e silenzioso e magari anche di un po' di appetito.

Versare l'olio in un bicchierino, meglio se colorato per non farsi influenzare dal colore dell'olio, che di per se non indica il grado di qualità del prodotto.

Scaldare il bicchierino nel palmo della mano cosi che l'olio sprigioni i profumi, gli aromi che lo compongono e per meglio catturare eventuali difetti presenti.

Annusare da prima con un'inspirazione breve e delicata, subito dopo con una più profonda cercando di cogliere tutte le sfumature positive e negative. Memorizzare bene le sensazioni ricevute e riposare un attimo i sensi.

Assumere un piccola quantità di prodotto, senza esagerare, una quantità eccessiva ottunderebbe i sensi e creerebbe confusione nell'assaggio.

A questo punto inspirare aria prima delicatamente poi in maniera più decisa cercando di nebulizzare l'olio all'interno di tutta la bocca per farlo entrare in contatto con i recettori del gusto.

Senza inspirare muovere delicatamente l'olio con la lingua all'interno della bocca memorizzando tutte le sensazioni positive o negative.

Ripetere dall'inspirazione per due o tre volte, tenendo presente che un buon assaggio dura da 15 a 20 secondi.

Non si deve aver fretta di espellere l'olio in quanto alcuni retrogusti positivi o negativi hanno bisogno di più tempo per manifestarsi.